PalcoLIVE - Artisti edizione 20-21 Luglio 2019

Hothouse Flowers [unica data italiana]

Bono Vox degli U2 li ha spesso definiti “La migliore band irlandese”, da quando li volle nel 1986 nel roster della sua etichetta Mother Records, supportandoli per le registrazioni del primo album “People”, pubblicato da London/Polygram.
Gli Hothouse Flowers però avevano già una bella fama da qualche anno, quando Rolling Stone nel 1985 li definì “La miglior band senza un contratto discografico che ci sia in Europa”.

“People” arrivò primo in classifica in Irlanda e secondo in Inghilterra, e tutt’oggi detiene il record di “Album d’esordio più venduto in Irlanda”. Il tour che ne seguì li porto in giro in tutto il mondo, tra cui gli USA, dove – a New Orleans – registrarono alcune tracce con Daniel Lanois, allora impegnato con Bob Dylan.
“Home”, del 1990, fu numero 1 nelle classifiche australiane e diede agli HF visibilità maggiore al di fuori del Regno Unito. Dopo una bizzarra collaborazione con i Def Leppard per 3 brani nella colonna sonora di una serie TV inglese, la band pubblicò “Songs from the Rain” nel 1993 (la cui promozione li portò anche in Italia per un concerto al Rolling Stone a Milano). Il leader della band Liam O Maonlaì optò per un periodo di riposo dovuto allo stress mentale e fisico dopo 5 anni con l’acceleratore sempre premuto. Seguirono anni sabbatici per la band, dove O Maonlaì cercò soprattutto di ampliare le sue conoscenze sulla musica celtica (riproposta anche nei suoi dischi solisti).
Il contratto con la London Records venne chiuso con “Born” del 1998 e la compilation “The Best of” del 2000. La band pubblicò poi “Into your Heart” nel 2004 tramite la RubyWorks, presentato al Glastonbury Festival (dove gli Hothouse Flowers sono una sorta di istituzione).
L’ultimo cd “Let’s Do This Thing” è uscito nel 2016 e ha dato nuova linfa vitale alla band, che ha avuto anche un ritorno di popolarità grazie al brano “I Can See Clearly Now”, suonato dal vivo nel programma The Grand Tour e balzato in testa alla classifica rock UK di Itunes.


Sito web: www.hothouseflowers.com

Account Instagram: instagram.com/hothouse_flowers

Pagina Facebook: www.facebook.com/hothouseflowers

Search

-->